Sicurezza Siti Web

Con il certificato SSL hai il protocollo HTTP/2

Il certificato SSL ti mette al sicuro da un sacco di pericoli ma ti offre anche il vantaggio di affidarti al protocollo HTTP/2, pensato principalmente per la sicurezza globale dei dati sensibili e di ogni sito web. 

Per identificare la versione HTTP/2 si usa l’acronimo HTTPS che aggiunge, al precedente, una S finale e il cui significato sta per HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layer. Attivando un certificato SSL puoi far “viaggiare” il tuo Sito su protocollo HTTP/2. 

Perchè è una figata? Lo spieghiamo di seguito.

HTTP/2 La rinnovata versione dell’HTTP

Il protocollo HTTP/2 è la nuova versione dell’HTTP e prevede l’utilizzo di un protocollo denominato SPDY (si legge “speedy”) sviluppato da Google e nato per essere supportato da Chrome, Opera, Firefox, Internet Explorer e Safari, quindi quasi il 100% dei browser utilizzati nel mondo. Offre molte migliorie legate all’interscambio dei dati, alla loro sicurezza attraverso crittografie cifrate e alla velocità di caricamento.

Infatti lo scopo del protocollo HTTP/2 era di creare un protocollo che, pur mantenendo la totale compatibilità con HTTP/1, migliorasse l’esperienza di navigazione aumentando la velocità di scaricamento e riducendo la latenza. E ci sono riusciti!

Vantaggi dell’HTTP/2

L’utilizzo del protocollo HTTP/2 ti permetterà di ottenere un posizionamento migliore sui motori di ricerca perchè ti garantisce tempi di caricamento brevi e scansioni regolari da parte di Google. Se le tue pagine si caricano velocemente Google ti premia e anche i visitatori trarranno vantaggio da una visualizzazione più rapida della pagina. 

L’HTTP/2 infatti ti garantirà dei tempi di caricamento del sito sotto la soglia minima di 2 secondi stabilita da Google che scansionerà di più la pagina e il nuovo contenuto sarà inserito più velocemente nell’indice.

Ci sono poi 3 grandi vantaggi del protocollo HTTP/2:

  1. Velocità: con la funzione Multiplexing è possibile inviare contemporaneamente più richieste e, di conseguenza, ricevere più risposte in favore di un aumento rilevante della velocità di caricamento delle pagine web.
  2. Meno dati: Il nuovo HTTP/2 invia, in un’unica sessione compressa (gzip), tutti i dati necessari di un sito web.
  3. Priorità: l’HTTP/2 prevede una gestione legata alle priorità, permettendo così di selezionare in modo corretto quali dati inviare prima e quali dopo. 

Certificato SSL e HTTP/2

Un certificato SSL permette l’uso di HTTP/2 per migliorare la performance del sito web. Non è certamente obbligatorio ma come hai visto ci sono sicuramente dei vantaggi, uno dei quali è che rappresenta un fattore importante per il ranking di Google. Acquistando quindi un certificato SSL, che ha validità un anno, porti a casa anche la sicurezza del protocollo HTTP/2.

Quindi se stai pensando di fare certificare il tuo sito, ti conviene scegliere direttamente l’HTTP/2 al posto del TLS. Una volta che ci sei, fai le cose bene, non trovi?

Non sai come scegliere un certificato SSL? Leggi qui

I certificati SSL di LimeNetwork

In LimeNetwork puoi scegliere tra diversi tipi di certificati SSL, ma tutti ti permettono di affidarti al protocollo HTTP/2. Grazie alla crittografia dei dati, trasmetterai maggiore sicurezza ai clienti del tuo e-commerce aumentando la percezione di affidabilità del tuo sito web grazie alla verifica dell’identità aziendale. 

La connessione SSL crea un tunnel sicuro attraverso il quale informazioni tra cui nomi utente, password, numeri di carte di credito e altro vengono trasmesse in sicurezza.certificati ssl premium

Conclusioni

Non sottovalutare questo importante aggiornamento al protocollo HTTP/2 per il tuo sito web, soprattutto se al suo interno sono previste interazioni come raccolta informazioni attraverso moduli di richiesta, e-commerce e transazioni online.

Aggiornati: passa all’HTTP/2 con i certificati SSL!

Mostra altro
Back to top button