Domini

Marchio e dominio non sono la stessa cosa

Marchio e dominio non sono la stessa cosa. Dovrebbero coincidere nel naming, perchè un sito web riferito ad un marchio deve richiamarlo direttamente, ma non confondere i due concetti. Registrare un nome a dominio significa acquistare un proprio indirizzo web, come puoi fare con LimeNetwork, mentre la registrazione del marchio prevede di depositare appunto il proprio marchio sul territorio italiano e su quello comunitario, impedendone così l’uso da parte di terzi.

Attenzione quindi a pensare che basti la registrazione di un dominio per dirsi proprietari di un marchio e, viceversa, a registrare un dominio senza averlo fatto con il marchio.

Si parte dal marchio e dalla sua registrazione

Chiunque può registrare un marchio, lo puoi fare anche se non hai una società a cui quel nome fa capo, pertanto è possibile tranquillamente richiedere la protezione anche se, al momento, non vi è l’intenzione di utilizzarlo. Tuttavia, il marchio dovrà essere usato concretamente entro 5 anni, in caso contrario ne decade la proprietà.

Tra l’altro, il marchio non si ottiene automaticamente a protezione di ogni tipo di prodotto o servizio che riporti quel nome ma devi specificare espressamente l’uso che ne farai, per cui se registri il nome “X” per indicare la vendita di scarpe chiunque potrà utilizzare quello stesso nome “X” per aprirsi una gelateria o per offrire servizi di consulenza.

Perchè avviene questo?

Dalle sentenze esistenti in materia emerge che l’unico caso in cui si può perdere un dominio internet è proprio quando esiste un precedente marchio identico registrato da altri ma occorre valutare anche se i tipi di prodotti o servizi presentati sul sito siano uguali o confondibili con quelli per i quali è stato registrato il marchio. Se contesti ad un registrar un dominio ma tu produci scarpe e il proprietario del dominio che ti interessa vende gelati, le possibilità di mantenere il dominio da parte sua crescono enormemente.

Si sceglie il dominio (sperando sia libero)

Se hai registrato il tuo marchio allora, quasi contestualmente, dovresti registrare anche il dominio con tutte le estensioni che ritieni utile.Per questo motivo si dice che marchio e dominio sono strettamente legati, perchè l’uno non può esistere senza l’altro, almeno non sul lato della reputazione aziendale. Ti immagini se il tuo brand si chiamasse Scarpe Cool ma al dominio scarpecool.it si aprisse un sito di incontri?

Non sai quale estensione dominio scegliere? Ne parliamo qui

Del resto non sono rari i conflitti tra titolari di domini internet ed i titolari di marchi registrati. Se è vero che sulla carta chi ha un marchio tendenzialmente si trova in una posizione di favore rispetto a chi è solo titolare del dominio, nella pratica quando registri un dominio questo viene assegnato solo nel caso in cui non ne esista già uno identico registrato da altri. 

Non ci sono altri parametri considerati dal Registro, che non si cura di sapere se esiste un marchio identico, tant’è che quando registri un dominio accetti la clausola di rinunciarvi se vengono avanzate pretese da parte del titolare di un marchio.

Dominio gratis: è possibile! Scopri come

Se il dominio non è libero… Che fare?

Potrebbe darsi il caso in cui un dominio non sia libero. A quel punto devi fare una riflessione sul legame tra marchio e dominio e capire se sei vincolato a quel nome nello specifico o se puoi dare al tuo sito web un nome diverso che richiama magari una specifica o un progetto. 

Potresti addirittura valutare l’idea di un nuovo naming del marchio, perchè l’unica arma a tua disposizione è quella di provare a contattare il proprietario del dominio che ti interessa.

Se però il dominio di cui avevi bisogno non è solo registrato ma fa capo ad un sito già costruito di un’azienda o un professionista che di fatto sta usando quel nome… C’è poco da fare. L’unica speranza è che quel dominio sia “solo” registrato, senza un sito web online. A quel punto, forse, avrai maggiori chance di contrattazione.

Conclusioni

Come hai visto, marchio e dominio non sono la stessa cosa ma di fatto l’uno non può vivere indipendentemente dall’altro, ne va della reputazione del tuo brand. Ciò che è importante quando si registra un marchio o si crea un potenziale conflitto tra marchio e dominio, è verificare se il prodotto o il servizio che ti riguarda rientri nello stesso settore di mercato: se i beni sono totalmente diversi, il conflitto non può sorgere. In pratica, il marchio potrà essere registrato perché non rappresenta concorrenza sleale e anche il dominio potrà essere acquistato.

Il marchio è tuo? Registra il dominio!

Mostra altro
Back to top button